“Star Cats” alle Fiere, migliaia di visitatori all’esposizione felina

E’ terminata da pochi minuti l’esposizione internazionale felina “Star Cats” presso le Fiere di Reggio Emilia e già si registra un bilancio molto positivo della kermesse felina. Già nella giornata di sabato si era registrato un elevato numero di visitatori, oggi, domenica 8, ultimo giorno della mostra, il padiglione D è stato gremito di appassionati praticamente tutto il giorno.

La mostra è stata organizzata dall’associazione senza scopo di lucro “Star Cats” che, oltre alle premiazioni di bellezza, ha dedicato uno spazio per sensibilizzare il pubblico sull’importanza della lotta al maltrattamento animali, era infatti presente costantemente un banchetto dell’Oipa con le volontarie le guardie ecozoofile dell’associazione, che spiegavano l’importanza delle segnalazioni sui maltrattamenti animali (nel caso, contattare il numero 349.7706639).

Ma Star Cats e la referente Laura Ferrari, hanno anche dato voce a Felix il gatto disabile, mascotte della Fiera, trovatello, salvato da un incidente stradale, operato d’urgenza ma rimasto senza l’uso delle zampe posteriori. Amorevolmente curato, vive una vita serena con Claire Cena.

Premi e coccarde hanno chiuso una due giorni durante la quale hanno partecipato circa 500 gatti provenienti da tutta Italia ma anche dalla Slovenia, Polonia, Croazia, Repubblica Ceca,, Svizzera e Francia per disputare i Campionati Internazionali ed Europei di Bellezza.

Fra le razze in gara hanno partecipato anche i famosi NORVEGESI DELLE FORESTE, i CERTOSINI (il gatto dei monasteri francesi Chartreux), i BLU DI RUSSIA (il gatto degli Zar), i BRITISH (il gatto dei reali d’Inghilterra), gli SPHINX (i gatti nudi, senza pelo), i SACRI di BIRMANIA, i MAINE COONS (i giganti americani), i SIBERIANI e ancora i RAGDOLLS, i PERSIANI, gli ESOTICI, i BENGAL (dal mantello leopardato), i rarissimi EGYPTIAN MAU (venerati fin dalla notte dei tempi dagli antichi Egizi) i KURILIAN BOBTAIL (con la coda a forma di pompom), gli AMERICAN CURL ( con le orecchie rovesciate all’indietro) oltre a un paio di simpatici e coccoloni GATTI di CASA (ai quali è stata riservata una speciale gara).